Ben vengano le miriadi di associazioni, enti e persone di buona volontà che ogni giorno aiutano materialmente o economicamente le popolazioni affamate del sud del mondo,
ben vengano gli aiuti istituzionali, locali e internazionali, che mettono a disposizione mezzi e materiali per sostenere queste persone disastrate da catastrofi naturali o da catastrofiche gestioni della (poca) cosa pubblica nei loro paesi di origine… è importan-
tissima questa mobilitazione, ci sono numeri enormi nei fondi e nelle cose inviate con questi intenti e auspichiamo che nel tempo possano solo aumentare.

Noi però pensiamo che, assieme agli importantissimi aiuti materiali di cui sopra, serva dare a queste popolazioni coscienza del diritto alla vita e non solo del diritto alla carità dei cosi detti paesi ricchi; una carità che perpetua la dipendenza della parte povera del mondo da quella ricca e la espone a tutti gli sfruttamenti di cui purtroppo è piena la storia.

Questa coscienza dunque arriverà solo se si darà ai bambini di oggi la possibilità di crescere in ambienti dove, con l’istruzione scolastica alla base, venga trasmessa la visione e la coscienza di poter avere una vita libera e responsabile per se e per gli altri una volta usciti da questi ambienti per immettersi nella vita.

Certo è un lavoro difficile, lungo ed impegnativo da parte di chi, come noi di Omeobonbon, opera in questi paesi con risorse che sono sempre troppo limitate rispetto alle necessità, con speranze spesso frustrate da fallimenti e difficoltà apparentemente insormontabili, ma è un lavoro che va fatto con costanza, impegno e passione perchè è la luce che sgorga da questo impegno che farà germinare i semi che vengono oggi piantati e farà crescere la pianta forte e sana che ne nascerà.

Emanuele Gessi
Presidente
Omeobonbon Onlus